Pagina 1 - I lavori d'arte di Severino Tognoni

Tempere e acquerelle con vari soggetti

Nota dell'autore:
Nella ricerca dell'estetico ho espresso in maniera spontanea e personale il mondo che mi circonda, utilizzando al meglio, affinandola lungo la via, la tecnica appresa a scuola.
Ho rivisitato immagini scientifiche, ho copiato dal vero, ho ricreato appogiandomi sulla memoria delle forme conosciute, aspetti del mondo che mi circondava; in questa operazione mi è stata utilissima l'esperienza e la didattica del Maestro Loris Zambon, che amava ripetere che la natura è un immenso bacino a cui si attinge. Scoprire e rappresentare ciò che di favoloso esce dalle forme.
Parte delle sorgenti grafiche a cui ho fatto riferimento proviene dal design industriale e dalla pubblicità presente nelle riviste specializzate.
Fin dai tempi della scuola d'arte ho imparato ad osservare e a cercare le occasioni di speculazione grafica e estetica.
Dunque l'esperienza della decorazione fatta all'Istituto d'Arte prima e in seguito nel Burundi, dove ho operato come insegnante nell'Institut Technique Secondaire d'Art de Gitega, è stata fonte di un divertimento impagabile.
Le diverse tecniche sono state occasione di sperimentazione grafica soprattutto per l'uso della tempera con un pigmento di colore grosso, scelto appositamente fra le varie qualità presenti sul mercato, molto diluita e alle volte mescolata con inchiostri dalle più svariate origini.
Il supporto è stato di preferenza la carta e non solo.
La carta scelta era quasi sempre quella ruvida per ottenere il massimo di contrasto nell'alternanza del colore con lo sfondo che si stendeva sull'ondulazione sua propria della superficie.
La pittura a tempera e l'acquarella è la forma d'arte che mi è piaciuta di più, poichè economica e rapida.
Uno degli aspetti pratici della pittura è quella del suo inserimento nella decorazione della casa: una pittura arreda una intera parete, una scultura, un gioiello, un mobile non possono farlo.

 
L'uccellino giocattolo

Ricordi
Tempera a carattere decorativo i cui elementi fanno da sfondo ad un ricordo della fanciullezza.
Lo scritto che si vede a sinistra recita:

"Resta nella mia mente il ricordo di un semplice, triste avvenimento: bambino al mercato, comprai da un venditore di uccelli per poche lire un passerottino; stretto in mano lo portavo a casa.
Sfuggitomi lo ricatturai facilmente poco lontano. La cosa mi piacque e volontariamente lanciai più volte in avanti l'animale.
Casualmente, in uno di questi voli, l'uccellino si posò sul davanzale di una terrazza all'ingresso di un'abitazione. Un istintivo e rapido gatto lo rapì fuggendo all'interno della casa, io al seguito correndo e gridando disperatamente.
Seguendo i balzi del felino e senza curarmi di nulla finì sotto un grande letto che due donne stavano rifacendo.
Alle mie invocazioni e lacrime fu data risposta: il gatto fu preso e una delle donne mi rese il corpicino ormai senza vita dell'uccellino; giaceva sulla mia mano, massa inerte di piume senza più valore, giocattolo spento di un bambino che scopriva il mondo.
Molto grandemente sconsolato rientrai a casa.
Questo avveniva circa trenta anni addietro."

 

Interpretazione decorativa di immagini scientifiche di pesci e conchiglie

Gli scritti che si vedono nelle opere recitano:

Ho imparato a nuotare molto giovane, per imitazione; i compagni che già sapevano farlo, ai miei occhi, si divertivano di più.
Da sempre, ogni estate passavamo interi mesi al mare, organizzati in complessi balneari dell'aeronautica o a Balestrate, ospiti di cugini di mia madre.

Ingrandisci l'immagine Pesce e conchiglia

Pesce e conchiglia - Tempera 35 x 50 cm.

Il posto era bellissimo del quale ho un vivido ricordo: scogli e strapiombi dai quali si scendeva per stretti sentieri; basse vigne di vino moscato dalle quali si tornava al tramonto, stanchi di correre, gridare, giocare.
.....e il treno del ritorno ..... cadevo in un sonno profondo appena il treno si muoveva.
All'arrivo a Palermo chiedevo insistentemente di vedere e toccare la meravigliosa macchina sbuffante che ci aveva ricondotto a casa.
Per molti anni ho pensato e creduto che avrei fatto il macchinista. Alla domanda cosa farai da grande ho sempre risposto: "il macchinista".
Per questa professione ho anche sostenuto un esame-concorso: sarei diventato aiuto macchinista.Sono stato bocciato.
Indelebile nella mia mente una delle domande: di quali elementi era composta la pila di Volta?
Ancora oggi non lo so.
Insegno e sono contento, preparo dei ragazzi a sostenere esami.... che ironia la sorte!
Scritto il 09/05/1985

Ingrandisci l'immagine Tempera - Pesci del Tanganica

Immagine di pesce rivisitata in forma decorativa e cromatica
Tempera 25 x 35 cm.

Dimensioni gigantesche avevano i pesci pescati nel lago Tanganica, li vedevamo costretti a una piega forzata poggiati sui sellini delle biciclette degli africani incaricati del loro trasporto al mercato di Bujumbura.
Scritto il 07/07/1985

In diverse occasioni ne mangiai.
Succulenti pezzi di carne bianca cotta nel rosso olio di palma. Sarebbero stati offerti alle avide mani dei bambini e degli adulti in un bacile colmo di bianco riso cotto al vapore
Ricordo dal Burundi 1970

 

Ingrandisci l'immagine Studio di pesce, insetto, uccello e conchiglie - Tempera

Immagine scientifica di tortora con pesce e insetto- 1980 - Tempera 25 x 35 cm.

Le immagini sono per me occasioni di ricordo: quattro tortorelle nelle mani di due giovani africani che ci accompagnavano. Le avevano catturate nell'arco di mezz'ora con il solo ausilio di una cordicella, di un rametto elastico e di tanta pazienza.
Noi invece, nessuna pazienza fucili e auto: strumenti emancipati per meglio distruggere quelle piccole tessere del grande, millenario, mosaico africano.
"Mosso" - Burundi 1970

 

 

Ritratti

Ritratti di mia figlia Sabrina Tognoni

Sabrina Tognoni

Matita e tempera - 1977

Sabrina Tognoni

Sabrina Tognoni

Sabrina Tognoni

Tempera - 1983

La foto e i ritratti fatti a Sabrina Tognoni in due periodi diversi

 


Ritratto di Andreea Paiusi
Ingrandisci l'immagine Ritratto di Andreea - Matita

Ritratto di Andreea

 

 

 

 

 

 

Ritratto di Andreea Paiusi.
Andreea dagli occhi castani, vivaci e intelligenti.
Scherzando dico sempre: "Se ci fosse un cataclisma Andreea sopravviverebbe senzaltro" ... per l'ottimismo e la gioia di vivere che dimostra in ogni momento.

 

 

 

 

 

 


Ritratto di Ioana
Ingrandisci l'immagine Ritratto di Ioana - Matita

Ritratto di Ioana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Manifesti con soggetto di chiara influenza africana

Ingrandisci l'immagine

Ingrandisci l'immagine

Ingrandisci l'immagine

Manifesti dipinti per annunciare l'esposizione d'arte di Severino Tognoni a Bruxelles 1973
 

Decorazioni pittoriche a soggetto libero

Pastello e tempera 1976

Le rappresentazioni sono varie e traspare l'influenza estetica datami dalla esperienza fatta all'Accademia di belle Arti del Pof Repossi a Milano e in Africa.
Dalla mia impagabile permanenza in Burundi, ho tratto il gusto per la spontaneità, la forma naif delle rappresentazioni e per il gusto cromatico nella casualità voluta.

Ingrandisci l'immagine

Persona che studia - Tempera - 1976

Il soggetto è un viso che si concatena con un manubrio di bicicletta - Tempera - 1976

Il soggetto è un viso che si concatena con un manubrio di bicicletta - Tempera - 1976

Brindisi alla vittoria - Tempera - 1976

Luminosità oggettiva - Tempera - 1976

Luminosità oggettiva - Tempera - 1976

 

I bozzetti per le vetrate artistiche - Tempera

Bozzetto per una vetrata

Bozzetto per una vetrata
Bozzetto per una vetrata
Bozzetto per una vetrata
 

Tempere e acquerello con diversi soggetti

Ingrandisci l'immagineAcquerello del Caffè Veneto nel porto di Albarella

Acquerello e matita - 2012

Questa rappresentazione della realtà osservata, realizzata nel mese di giugno 2011 è il Caffè Veneto nel porto turistico di Albarella.
Nella parte bassa del dipinto ho vergato: Tempera "Caffè Veneto" che dedico a Nicolae Ana Maria, ragazza romena sempre attenta e gentile.

 
Ingrandisci l'immagineSguardo su la scuola e l'asilo infantile di Covrigi - Gorj - Romania

Acquerella e matita - 2013

Sguardo su la scuola e l'asilo infantile di Covrigi - Gorj - Romania
13-06-2013

Per chi volesse acquistare Euro 50
E-mail:

 

 

 

Tutti i lavori d'arte e in particolare le pitture e i disegni quì presentati sono di proprietà di Severino Tognoni pertanto tutti i diritti di riproduzione delle foto e dunque loro utilizzazione sono riservati.

 
123
Studio di Anatomia Artistica - Carboncino

Studio di Anatomia Artistica - Carboncino - 1980

Visione Cubica - Tempera su tela - 1985

Visione Cubica - Tempera su tela - 1985 Tela 50 x 70

Volare Fly Free  Via Pò di Levante, 4 45010 Rosolina (Ro) Italia   Tel/fax (+39) 0426 330701

 

Phone Mobil (+39) 340 3128295 Contattaci